Toscana 365 giorni l'anno

Vacanze in Toscana

Sinalunga

Il comune di Sinalunga sorge lungo i rilievi collinari che separano la Val di Chiana dalla Valle dell’Ombrone, ed è una cittadina di origine etrusca, come testimoniano i numerosi reperti, databili intorno al VIII-VI secolo A.C., ritrovati nella zona. Agli inizi del XIV secolo Sinalunga entrò a far parte dei possedimenti della Repubblica senese, fino al 1553, quando fu annessa ai domini dei Granduchi de’ Medici.
Terra di Siena
Photo by carlotardani
Sinalunga è una cittadina molto suggestiva, immersa nel verde della campagna senese, caratterizzata da atmosfere molto particolari, che rievocano la ricchezza della sua storia, grazie soprattutto ai suoi importanti monumenti, tra cui la Pieve di San Pietro ad Mensulas, una bella costruzione romanica a tre navate, la Collegiata di San Martino, iniziata a costruire nel 1587, con al suo interno una tela di Girolamo Pacchia intitolata “Deposizione”, e una tavola dipinta di Benvenuto di Giovanni raffigurante una “Madonna col Bambino, due Santi e due Angeli”.

Annuncio di primavera
Photo by carlotardani
C’è poi la Chiesa di Santa Maria delle Nevi, che conserva una “Madonna” di Benvenuto Giovanni, la Chiesa di Santa Lucia, del X secolo, attualmente adibita ad Auditorium musicale, il Palazzo Pretorio, costruito tra il 1337 e il 1346, con gli stemmi dei vari podestà, e il settecentesco Teatro Comunale dedicato al maestro Ciro Pinsuti (1828-1888) musicista di grande fama. Sul colle di Poggio Baldino poi, sorge il bellissimo Convento di San Bernardino, del XV secolo, con al suo interno delle pregevoli tavole di Guidoriccio Cozzarelli e di Benvenuto di Giovanni.