Toscana 365 giorni l'anno

Vacanze in Toscana

Siena

Siena, circondata da ulivi e da vigneti, tra verdi colline e splendide valli, percorsa da vicoli stretti e costellata da innumerevoli bellezze artistiche ed architettoniche, ha saputo mantenere intatto nel corso degli anni il suo aspetto di città medievale.

Le secolari tradizioni e gli aspetti culturali della città emergono soprattutto nel periodo del Palio, l’antichissima corsa a cavallo che si svolge in Piazza del Campo. Si tratta di un evento fortemente sentito dai cittadini, uniti nel nome della città, ma divisi dall’appartenenza alle diverse contrade, che di questa fanno parte, le quali ogni anno il 2 di luglio ed il 16 di agosto si sfidano per la conquista dell’ambito Palio.Palio di Siena - Provenzano - Partenza quarta Prova
Photo by Janus Kinase

Siena è anche la sede di produzione di alcuni tra i più importanti vini italiani come il “Chianti classico”, il “Brunello di Montalcino”, il “Vino nobile di Montepulciano”, la “Vernaccia di San Gimignano”, che accompagnano ottimamente i piatti tipici e ricchi di storia della cucina senese, dagli antipasti ai primi piatti, dalle zuppe agli arrosti, ai dolci tipici, tra i quali il celebre Panforte. Il tutto favorito da un’altissima qualità della vita, merito anche delle amministrazioni locali, che hanno, per esempio, portato Siena a chiudere il centro storico alle auto sin dal 1966, prima tra le città italiane.
Qui si trovano anche alcune tra le più antiche ed importanti università d’Europa, l’Università per Stranieri, prestigiose istituzioni di livello internazionale come l’Accademia degli Intronati fondata nel 1525, che pubblica volumi dedicati soprattutto all’arte, alla storia ed alle lettere, o l’Accademia dei Rozzi fondata nel 1531, che diede vita all’attuale teatro dei Rozzi dove ogni anno si svolge una ricca stagione di spettacoli teatrali e musicali. C’è poi l’antichissima Accademia Musicale Chigiana una scuola di specializzazione, per musicisti, di altissimo livello, nota anche per le riscoperte dell’antico patrimonio musicale italiano, o il Siena Jazz, un’organizzazione musicale tra le più autorevoli d’Europa. Molto importante è anche l’Accademia dei Fisiocritici, un museo di storia naturale fondato nel 1691, che offre una ricca biblioteca e attività culturali nell’arco di tutto l’anno.

Per quanto riguarda il cinema, bisogna anche ricordare il “Siena Film Festival”, dedicato al cinema indipendente di tutto il mondo, sotto la direzione attuale di Carlo Verdone. Il “Festival Internazionale del Cortometraggio”, dedicato a filmati con una elevata valenza culturale, e “Visionaria”, una rassegna sull’immagine nelle sue diverse forme.
Ci sono poi tantissimi musei, chiese e palazzi, tra i quali ricordiamo il Museo Civico e Torre del Mangia, il museo in Santa Maria della Scala, la Pinacoteca Nazionale, il Duomo e Libreria Piccolomini, dove si possono ammirare le opere pittoriche, scultoree ed architettoniche di alcuni tra i più importanti artisti senesi, ma non solo.
E sono tutti questi i motivi che hanno spinto l’organizzazione internazionale dell’Unesco nel 1995, a dare al centro storico di Siena la qualifica di Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

Italy 2008, CXI - Siena
Photo by jessica @ flickr
Siena dunque, con la sua grandissima varietà di elementi storici, artistici e culturali veramente unici, con un calendario di eventi e di feste intensissimo nel corso di tutto l’anno, è una città tutta da scoprire, e da vivere, perché può offrire, come scrisse il poeta fiorentino Mario Luzi “Più realtà e più sogno insieme, indistintamente”.