Toscana 365 giorni l'anno

Vacanze in Toscana

Radicofani

Porta delle mura medievali
Photo by Renzo Ferrante
Radicofani, di origine etrusca, sorge sul confine meridionale della Val d’Orcia, rappresenta una delle più imponenti fortezze della Toscana, e per secoli ha vegliato sul confine tra il Granducato di Toscana e lo Stato Pontificio.
Le prime notizie riguardanti il castello di Radicofani risalgono a poco prima dell’anno Mille, e nel corso dei secoli il paese appartenne prima allo Stato Pontificio, poi alla Repubblica di Siena, al Granducato di Toscana e infine con il plebiscito del 1860 al Regno d’Italia.
Nel corso del Cinquecento la fortezza è stata più volte modificata e rafforzata, e nel Novecento è stata ricostruita la Torre dalla quale si può ammirare lo straordinario panorama della Val d’Orcia, dei laghi IMG_4045
Photo by Mary Jo Manzanares
Trasimeno e Bolsena, e del Monte Amiata.
Oggi Radicofani conserva perfettamente le caratteristiche dell’abitato medievale, dove il visitatore troverà sicuramente un paesaggio suggestivo arricchito dalla presenza di importanti monumenti, come il Palazzo Pretorio, sede attuale del Comune, costruito nel 1255, con la facciata
decorata dagli stemmi dei podestà senesi, o la Chiesa di Sant’Agata e quella di San Pietro (del XIII secolo) che conservano una pregevole raccolta di terrecotte robbiane e statue lignee. Lungo la via Cassia poi, si trova il Palazzo della Posta, una splendida villa medicea trasformata in dogana e in albergo.