Toscana 365 giorni l'anno

Vacanze in Toscana

I Monumenti

La città di Siena è ricca di monumenti, di palazzi e di edifici che rappresentano una fantastica testimonianza della sua lunghissima storia e tradizione medievale. Di seguito un elenco di alcuni degli edifici più rappresentativi ed importanti, che meritano sicuramente di essere visitati.

Siena: retro di Palazzo Pubblico
Photo by Gaspa
Palazzo Pubblico e Torre del Mangia

Il Palazzo Pubblico di Siena (detto anche Palazzo Comunale), affacciato sulla Piazza del Campo, è considerato uno degli esempi di architettura gotica più prestigiosi al mondo. La sua costruzione iniziò nel 1295 e terminò nel 1340. È la sede degli uffici dell’amministrazione comunale, ed è costruito in pietra, nella parte inferiore, con una successione di tipici archi senesi, mentre la parte superiore è in laterizi con trifore.
Sul lato sinistro del Palazzo Pubblico s’innalza la Torre del Mangia, alta 102 metri, finita di costruire nel 1348 e considerata come un vero e proprio miracolo di ingegneria. È una tra le più belle e celebri torri medievali italiane. Il suo nome, deriva da Giovanni di Duccio, detto Mangiaguadagni o Mangia, che è stato il primo campanaro della torre incaricato a scandire le ore.

Duomo di Siena
Il Duomo di Siena è uno splendido esempio di sintesi tra lo stile romanico e lo stile gotico. La sua costruzione iniziò nel secolo dodicesimo per glorificare la forza e la ricchezza del Comune toscano. Giovanni Pisano è l’autore della parte inferiore della facciata del Duomo, con il suo stile romanico-gotico e con gli archi a sesto acuto sormontati da cuspidi. Per il rivestimento venne utilizzato il marmo bianco con innesti di marmo verde e rosso. I portali laterali sono caratterizzati dai bassorilievi di Tino da Camaino raffiguranti S.Anna e S.Gioacchino.
Nella parte superiore della facciata, che è stata ultimata circa un secolo dopo ed è  tutta in stile gotico fiorito, spicca il rosone circondato dai busti dei patriarchi. L’interno del Duomo poi, lungo 90 metri e largo fino a 50 metri, è sicuramente la parte più sorprendente e caratteristica. È a forma di croce latina, con tre navate divise da colonne a fasce bianche e nere sormontate da archi a tutto sesto, ed è illuminato da finestroni a trifore. Altro elemento di grande rilievo è il pavimento del Duomo, suddiviso in riquadri, che fu istoriato da grandi artisti senesi e toscani, con diverse scene a graffito e tarsia.

Palazzo Piccolomini (o delle Papesse)
Il Palazzo Piccolomini di Siena, noto anche come Palazzo delle Papesse, fu costruito su disegno di Bernardo Rossellino tra il 1460 e il 1495 per Caterina Piccolomini, sorella di Papa Pio II. L’edificio si sviluppa su tre piani ed è un tipico esempio di architettura rinascimentale, con al pianterreno la facciata in pietra a bugnato, mentre i piani superiori si caratterizzano per la presenza di bifore, che ricordano molto i palazzi fiorentini dello stesso periodo. Alla fine del XVII secolo, l’edificio diviene la sede del “Collegio dei Tolomei” (Istituto fondato da Celso Tolomei nel 1629, il cui compito era quello di educare i giovani nobili) e poi nel 1858 ospita l’Archivio di Stato. Nel 1884, dopo numerosi interventi di modifica e di restauro, il palazzo diviene la sede della Banca d’Italia, ed è a questo periodo che risalgono anche gli affreschi in stile neorinascimentale che ne decorano alcune sale del piano nobile. Al secondo piano è posta una terrazza dalla quale si può ammirare da una certa angolatura il cosiddetto “facciatone” del Duomo, mentre dal piano superiore si può assistere ad una splendida veduta di Siena dall’alto. Dal 1998 infine, il palazzo ospita il “Centro di Arte Contemporanea”, sostenuto dal Comune di Siena, che ha tra i principali obiettivi, quello di promuovere, grazie a mostre, incontri ed eventi, l’arte contemporanea italiana ed internazionale.

Palazzo Chigi-Saracini
Il Palazzo Chigi-Saracini è un edificio in stile gotico, che si trova tra il Duomo e Piazza del Campo, ed è la sede dell’illustre Accademia Musicale Chigiana, la scuola di perfezionamento degli studi musicali istituita nel 1932 e frequentata da studenti di tutto il mondo. Il Palazzo fu costruito tra il XII e il XIV secolo e fu sede del Consiglio della Repubblica di Siena. Il primo piano dell’edificio è costruito in pietra, mentre il secondo in mattoni con due ordini di trifore e con una torre mozza sul lato sinistro. C’è poi un cortile, con un pozzo al centro, e con un portico abbellito da diversi affreschi, mentre all’interno del palazzo, ampiamente ristrutturato nel Settecento, si trova una splendida sala da concerto ed una galleria contenente una vastissima collezione di opere d’arte appartenenti ai maggiori artisti italiani, ed in particolar modo senesi, come Sassetta, Neroccio, Beccafumi, Botticelli, ecc.

Palazzo Sansedoni
Il Palazzo Sansedoni è un edificio molto importante dal punto di vista storico ed artistico. Si trova in Piazza del Campo, ed è attualmente la sede della Fondazione Monte dei Paschi di Siena. Il suo nome deriva dalla nobile famiglia senese che ne commissionò la costruzione, iniziata intorno alla metà del Duecento, e si distingue per la sua singolare torre a pianta rombica, e per la stupenda cappella del Beato Ambrogio Sansedoni.

Arezzo p.zaSan Francesco Basilica di San Francesco- settembre 2009 - JPG.5540-5541
Photo by adrip.蠍
Ospedale di S. Maria della Scala

L’Ospedale S. Maria della Scala, che sorge proprio di fronte al Duomo, con la sua facciata ricca di importanti affreschi, è stato uno dei primi ospedali europei con una propria organizzazione autonoma ed aveva non solo il compito di curare gli ammalati, ma anche quello di ospitare ed accogliere i pellegrini, i poveri e i bambini abbandonati.
La Chiesa originaria è stata costruita intorno alla metà del ’200, ed è stata poi sviluppata verso la fine del XV secolo. Nel 1997 il S. Maria della Scala è divenuto un importante museo. Al suo interno, si trovano importanti affreschi che rappresentano la storia dell’edificio e ci sono anche tantissime opere d’arte di importanti artisti senesi.

Loggia della Mercanzia
La Loggia della Mercanzia, detta anche di San Paolo o Dei Nobili, si trova proprio dietro Piazza del Campo e venne costruita nei primi decenni del Quattrocento, dalla più ricca e potente corporazione senese del periodo, quella dei mercanti. Il suo è uno stile di transizione tra il gotico e il rinascimentale, con tre arcate alte che poggiano su pilastri arricchiti con statue di santi.

Palazzo Buonsignori

Il Palazzo Buonsignori, in stile tardo-gotico, ospita la Pinacoteca Nazionale in cui sono conservate tantissime opere di importanti artisti senesi e toscani. Nel 1977 all’interno del palazzo è stata inaugurata la Sala delle Sculture, con opere di maestri senesi del XIV – XV secolo.

« // »